3 tattiche di negoziazione per investitori immobiliari

3 tattiche di negoziazione per investitori immobiliari

Tutto que

I prezzi delle case sono aumentati attorno al 2006 per poi essere scesi e ora sono in procinto di aumentare insieme dell’inflazione. Se la situazione è questa cosa deve fare un investitore immobiliare per trovare ancora occasioni convenienti? Negoziare e farlo nel migliore dei modi, ecco alcuni spunti per farlo.

Fissa la tua offerta più alta

Il venditore chiede 300000€ e tu sai che ne vuoi offrire 270000€. Ti senti pronto e prevedi di offrire che più o meno offriresti 270000€, giusto? Sbagliato. In questi casi, il “più o meno” non basta, anzi, potrebbe esserti fatale, Perché? Cosa pensi di fare se il venditore ti propone 28000€? Ci hai almeno pensato? Se la risposta è no, ti troverai nei guai, perché se non fissi in maniera definitiva cosa sei disposto a spendere, potresti fare scelte azzardate che ti porterebbero a perdere l’occasione o peggio, a spendere più di quello che potresti permetterti. Datti un limite ragionato, ti aiuterà a procedere con razionalità nella negoziazione.

Fare offerte inferiori al prezzo minimo accettato dal venditore

Uno dei segreti per una buona negoziazione è dare l’impressione alla parte venditrice di ottenere qualcosa, più di quello che si aspetta. Si tratta di un bisogno interiore che in parte non ha niente a che fare con il denaro, serve alla persona per sentirsi a proprio agio, detenendo del potere decisionale. Troppi investitori alle prime armi credono invece di voler comunque tentare la fortuna con offerte al ribasso. Il risultato? Di solito è negativo, perché se il venditore non ha del margine di trattativa, ovvero, si parte da una cifra troppo bassa, difficilmente non avrà la percezione di sentirsi truffato. Lasciare dello spazio per salire, pur fissando un prezzo massimo accettabile per te e non te ne pentirai. 

Costruisci una narrazione attorno alla tua offerta

La tua offerta non sarà mai buona se sarà fatta solo da un numero. Quello che ti serve è un racconto attorno a questo numero, qualcosa che faccia reggere in piedi la cifra. Puoi partire dal mercato e dai motivi razionali che giustifichino per te il valore che hai dato. Inoltre, un’altra narrazione spesso trascurata è quella della storia umana ed emotiva dietro a questa offerta. Se sei un acquirente di una casa è più semplice che se sei un investitore, certo, non puoi raccontare di voler dare questa casa come scenario dei ricordi dei tuoi figli piccoli. Però potresti giocare d’astuzia e affermare di voler preparare questo luogo per la prossima famiglia che vi abiterà. Qualsiasi racconto tu scelga, cerca una connessione umana, cerca qualcosa di condiviso fra te e il venditore.

Esistono tante tattiche, se vuoi conoscere e utilizzare le migliori, prenota adesso una consulenza gratuita a Immobiliare Super!

 

Condividi:

Altri articoli

settore immobiliare 2022

Il settore immobiliare nel 2022

La transizione che abbiamo visto nel settore immobiliare nel 2021 l’abbiamo notata tutti: dal declino del 2020 ci si aspettava di più, tuttavia l’emergenza COVID-19,

Compare listings

Confrontare