I rimorsi di chi compra casa: ecco come non averli

I rimorsi di chi compra casa: ecco come non averli

Tutto que
comprare casa compra

Uno dei grandi traguardi da raggiungere della vita adulta: la casa. Uno degli investimenti più sicuri nel lungo periodo: la casa. Uno dei più grandi problemi della vita: avere rimorsi dopo aver comprato casa. Esistono studi di settore che ci dicono chiaramente che negli ultimi anni la percentuale di persone che ha avuto almeno qualche rimorso sull’acquisto fatto è del 60%.

Non si tratta magari solo di un problema legato agli acquisti effettuati subito prima della pandemia, quindi per esempio, privi di spazi esterni o luoghi della casa adeguati a lavorare da remoto. Si tratta di molte persone che non avendo tenuto conto di innumerevoli variabili, hanno provato la sensazione di aver sbagliato qualcosa di molto importante, come l’acquisto della loro casa.

Una delle fonti del problema è sicuramente legata alla fretta di comprare, ma soprattutto al farlo senza le necessarie informazioni che avrebbero tutta l’esperienza d’acquisto migliore, oppure, che avrebbero magari evitato un prezzo maggiore e altri problemi.

Spese di gestione alte

Uno dei principali è aver comprato una casa con costi di gestione elevati.  C’è stato poi il boom delle ristrutturazioni con il 110% che ha coinvolto moltissimi condomini. Questo è stato un costo inaspettato per molte persone che magari avevano poca o nessuna disponibilità economica per sostenerlo.  

Flusso di cassa

Gli esperti finanziari sostengono che il totale delle spese domestiche non dovrebbe superare il 30% del reddito familiare. Tuttavia, succede che di solito le persone sforino questa percentuale. Il motivo è semplice: non avevano previsto determinati costi prima dell’acquisto.

Insostenibilità di spese improvvise

Come corollario del punto precedente, emerge un fattore significante per moltissime persone. Quando può capitare un atto vandalico, una spesa medica improvvisa, la lavatrice si rompe o una qualsiasi altra sfortuna, molte persone non riescono a venirne a capo. Anche in questo caso, la soluzione è cercare di non spendere tutto il proprio patrimonio e lasciare della liquidità per far fronte a spese che ci auguriamo di non dover affrontare ma è meglio tenersi preparati.

 

Evita i rimorsi. Come? Prenota una consulenza gratuita con Immobiliare Super

Condividi:

Altri articoli

settore immobiliare 2022

Il settore immobiliare nel 2022

La transizione che abbiamo visto nel settore immobiliare nel 2021 l’abbiamo notata tutti: dal declino del 2020 ci si aspettava di più, tuttavia l’emergenza COVID-19,

Compare listings

Confrontare